149135
Image 0 - Malleus Maleficarum
Image 1 - Malleus Maleficarum
Image 2 - Malleus Maleficarum
Dal
al

Malleus Maleficarum

Un lavoro sul visibile e l’invisibile di Virginie Rebetez (CH).
 

Virginie Rebetez, artista e fotografa svizzera residente a Losanna, presenta per la prima volta in Ticino il suo lavoro Malleus Maleficarum, realizzato nell’ambito dell’11esima edizione dell’Enquête photographique fribourgeoise. In Ticino sarà presente con una serie fotografica composta da ritratti, paesaggi, da un video: Sedute Medianiche. Incontro con Claude Bergier (HD 23 minuti, solo audio su nero) e dal libro in vendita e in mostra, edito nel 2018 da BCU Fribourg e Meta/Books, Amsterdam.

Il titolo Malleus Maleficarum, in italiano Il martello delle malefiche (delle streghe), ci arriva da un trattato del 1487 usato come guida teorica contro la stregoneria. Rebetez se ne serve come punto di partenza per riabilitare un passato nel quale ci si serviva di questo testo come scusa e mezzo per accusare chi, secondo le credenze di allora, veniva definito come diverso e quindi pericoloso per la società. Claude Bergier, guaritore e presunto stregone messo al rogo nel 1628, è il fil rouge che Rebetez usa come ponte tra passato e presente, tra i medium di oggi e gli stregoni di allora, senza mai sfociare però nel voyeurisme, ma sfidando la storia e ciò che ne rimane.

La mostra è accompagnata dal catalogo edito da BCU Fribourg & Meta/Books, Amsterdam con testi di Elisa Rusca e Olga Yatskevich.

Caratteristiche

  • TIPOLOGIA Mostre e fiere