147695
Image 0 - La Via Lattea 16 - L'Arte della Fuga
Image 1 - La Via Lattea 16 - L'Arte della Fuga
Image 2 - La Via Lattea 16 - L'Arte della Fuga
Image 3 - La Via Lattea 16 - L'Arte della Fuga
Image 4 - La Via Lattea 16 - L'Arte della Fuga
Image 5 - La Via Lattea 16 - L'Arte della Fuga
Image 6 - La Via Lattea 16 - L'Arte della Fuga
Dal
al

La Via Lattea 16 - L'Arte della Fuga

La Via Lattea 16. L’arte della fuga
Pellegrinaggio musicale ed ecologico in cinque Movimenti lungo il fiume Breggia

 

Nata nel 2004, La Via Lattea costituisce un progetto culturale unico nel suo genere: un pellegrinaggio laico, musicale ed ecologico divenuto nel corso del tempo un appuntamento di rilievo nel panorama culturale ticinese. Di anno in anno, la formula del percorso a stazioni viene declinata in modi sempre diversi. L’edizione 2019 è dedicata a due fiumi: il primo è il Breggia, il secondo è Bach che in tedesco significa ruscello.

 

Un cammino in cinque tappe dalla sorgente alla foce del Breggia e, parallelamente, l’esecuzione integrale dell’Arte della Fuga, l’estremo capolavoro di Johann Sebastian Bach, ripensato con orecchi di oggi. Accanto alla musica di Bach, due nuove composizioni di Roland  Moser e Mischa Käser, e l’esecuzione di composizioni di Luciano Berio, Francesco Schweizer e Knut Nystedt. Un contrappunto a due voci fra musica e paesaggio che coinvolge solisti e ensemble rinomati, arricchito dagli interventi dello scrittore Alberto Nessi, del biologo Raimund Rodewald e di altri studiosi. 

 

Dove
Monte Orimento, Erbonne, Scudellate, Muggio, Cabbio, Bruzzella, Caneggio, Morbio Superiore, Castel S. Pietro, Parco delle Gole della Breggia, Balerna, Morbio Inferiore, Chiasso, Vacallo, Maslianico, Cernobbio, Como
 

Quando
21, 22, 27, 28, 29 settembre 2019

Caratteristiche

  • TIPOLOGIA Letteratura , Musica , Ritrovi , Teatro