148438
Image 0 - It’s my party: Deep End
Dal
al

It’s my party: Deep End

Con Chloé Delarue, Nina Haab, Mattia Pajé, Gina Proenza, Francesco Snote e Una Szeemann.
 

I bagni pompeiani di Arzo ospiteranno IT’S MY PARTY: DEEP END, una mostra di arte contemporanea, organizzata dallo spazio d’arte itinerante Sonnenstube, che vedrà la partecipazione di Chloé Delarue, Nina Haab, Mattia Pajé, Gina Proenza, Francesco Snote e Una Szeemann; la mostra è curata da Regaida Comensoli e Giada Olivotto.

 

 La mostra si rifà anche alla natura Unheimlich della piscina, da un lato spazio -una volta adibito a giornate di pausa e fantasie vacanziere- dove festeggiare e svagarsi, magari canticchiando la hit pop di Lesley Gore, dall’altro luogo sospeso dove perdersi e scomparire, come nella celebre scena di The Graduate, o depositario di sogni e ossessioni come la vasca del film di Jerzy Skolimowski Deep End, che diventa scenografia e protagonista, accogliendo, ormai vuota, i corpi nudi dei protagonisti.

 

Ai bagni pompeiani saranno diversi gli interventi degli artisti coinvolti, per esempio quelli che ricordano le impronte bagnate sul bordo della piscina diventate candele come nel lavoro di Gina Proenza. Come anche le opere di Mattia Pajé e Francesco Snote esplorano la dimensione onirica e riflessiva di questo luogo. Chloé Delarue mediante un'installazione sonora ci accompagna lungo il percorso espositivo creando atmosfere perturbanti, così come gli elementi di Una Szeemann riemersi da un passato incerto. Apparentemente più nostalgico è invece il lavoro di Nina Haab, un disegno a matita su legno, dove un’immagine riproduce un'antica fotografia dei bagni che ci rimanda alla labilità della memoria.

Caratteristiche

  • TIPOLOGIA Mostre e fiere